Bilancio positivo a Nemoli per «Suoni e luci dall’acqua»

Bilancio positivo a Nemoli per «Suoni e luci dall’acqua»

Carlomagno: «Abbiamo raggiunto e superato ogni più rosea aspettativa»

Si è chiusa con un bilancio positivo la stagione 2018 di «Suoni e luci dall’acqua». La nuova installazione tratta dallo spettacolo La Signora del Lago, ha fatto registrare numeri record. 

Le 37 repliche rappresentate sulle acque del lago Sirino a Nemoli nei fine settimana di agosto e il 1 settembre, tra cui 10 sold out e 2 repliche aggiuntive nelle giornate di maggiore afflusso, sono state viste da circa 15mila spettatori, mentre le presenze turistiche nel corso di tutto il periodo estivo sono state circa 30mila. 

«E’ un risultato straordinario – ha dichiarato il sindaco di Nemoli Domenico Carlomagno – In tre anni, dal 2016 ad oggi, abbiamo registrato circa 37mila spettatori e 80mila presenze turistiche. Sono numeri che ci riempiono di orgoglio perché abbiamo raggiunto e superato ogni più rosea aspettativa. Tutto questo è stato fatto insieme al territorio, coinvolgendo le risorse locali e innescando processi di sviluppo virtuosi. Abbiamo – ha chiuso Carlomagno – percorso tanta strada realizzando molto di quanto avevamo sognato e continueremo a lavorare per preparare al meglio il debutto del nuovo spettacolo nel 2020».

Lo spettacolo del 2018 ha riproposto momenti ed emozioni della Signora del Lago preparando la strada al debutto del nuovo format. Scritto e diretto da Gianpiero Francese «Suoni e luci dall’acqua» con musica, teatro, giochi di luci e d’acqua, completamente immersi nell’incantevole scenario del lago Sirino, ha catturato sera dopo sera l’attenzione di un pubblico numeroso proveniente dai paesi vicini, dalle località turistiche della costa e dalle regioni limitrofe.

«Siamo molto soddisfatti per il successo dell’iniziativa e per il lavoro svolto in un clima di armonia e tranquillità ed è stato per noi un onore tornare per il terzo anno consecutivo al lago Sirino dopo un contratto che ne prevedeva due», ha dichiarato il regista Francese che sul futuro ha aggiunto: «Abbiamo sperimentato questa nuova formula di mezz’ora che l’anno prossimo sarà sicuramente più ricca. Abbiamo gli elementi e l’esperienza per andare verso numeri ancora più importanti».

Il futuro dello spettacolo sarà al centro di un incontro pubblico che – spiega il sindaco Carlomagno – si terrà nelle prossime settimane e nel corso del quale saranno analizzati tutti i dati dell’edizione 2018 di «Suoni e luci dall’acqua»

Tribune piene a Nemoli per «Suoni e luci dall’acqua»

Tribune piene a Nemoli per «Suoni e luci dall’acqua»

Sabato primo settembre le ultime repliche della stagione 2018

Si avvia a conclusione a Nemoli la stagione 2018 di «Suoni e luci dall’Acqua», il nuovo spettacolo sulle acque del lago Sirino tratto dal fantasy musicale «La Signora del Lago» che ha animato le sere d’estate nello splendido scenario del lago Sirino.

Annullati gli spettacoli di venerdì 31 agosto, le ultime repliche in programma si terranno sabato primo settembre a partire dalle ore 21:00. 

Lo spettacolo, scritto e diretto da Gianpiero Francese, è un’esperienza emozionante, dove si assiste a musica, teatro, giochi di luci e d’acqua, completamente immersi nella natura. Le scene si svolgono su un’area di 5000 metri quadrati, sulle sponde e sulle acque del lago.

La formula sperimentale della stagione 2018 che ripropone momenti ed emozioni della Signora del Lago preparando la strada al debutto del nuovo format del 2020, ha catturato sera dopo sera l’attenzione di un pubblico numeroso proveniente dai paesi vicini, dalle località turistiche della costa e dalle regioni vicine. Anche quest’anno sono giunti numerosi gruppi organizzati con pullman dalla Puglia e dalla Campania, rendendo necessario, come è successo anche domenica scorsa, una replica in più di quelle previste. 

«Ci avviamo all’ultimo appuntamento di quest’anno con una partecipazione di spettatori che è andata ben oltre ogni più rosea aspettativa – ha dichiarato il sindaco di Nemoli Domenico Carlomagno – Tutto questo è stato possibile con il contributo avuto dalla Regione Basilicata grazie al presidente Marcello Pittella, alla collaborazione del direttore dell’Apt di Basilicata Mariano Schiavone e alla mia squadra di ottimi collaboratori che ringrazio per il grande e faticoso lavoro svolto».

«Suoni e luci dall’acqua», della durata di 25 minuti e con ingresso gratuito, sarà replicato sabato 1 agosto, al lago Sirino di Nemoli, alle ore 21:00, alle 21:30 e alle 22:00.

«Suoni e luci dall’acqua» volano di sviluppo per il territorio

«Suoni e luci dall’acqua» volano di sviluppo per il territorio

In scena sul lago Sirino il 24, 25, 26 agosto e il primo settembre

Continuano a Nemoli nei fine settimana di agosto gli appuntamenti con «Suoni e luci dall’Acqua», il nuovo spettacolo sulle acque del lago Sirino tratto dal fantasy musicale «La Signora del Lago».

Richiamando anche quest’anno un numero crescente di spettatori la nuova installazione di giochi d’acqua, musica e teatro, si è confermata uno straordinario volano per la promozione del territorio che nel frattempo ha rivisto e ampliato la propria offerta turistica. 

Oggi chi visita il lago Sirino, può contare su aree camper attrezzate, aree picnic e parcheggi per auto e pullman gratuiti. A luglio è stato inaugurato dall’associazione «Le signore del lago Tra arte e cultura» un «Museo sull’arte del Ricamo» dove si possono ammirare, gratuitamente, ricami realizzati alla fine del 1800 inizio ‘900 e dove è stata ricostruita la lavorazione della lana dalla tosatura alla filatura e della ginestra dalla raccolta alla tessitura.

A pochi passi dalle sponde del lago, è possibile visitare «Il Micromondo», un parco tematico sulla geologia della Basilicata, un viaggio al centro della Terra attraverso miniature tridimensionali, supporti audiovisivi, simulazioni ed effetti speciali. Il Parco offre anche visite guidate lungo il lago ed escursioni nelle località limitrofe. 

Sempre quest’anno, ha preso il via un servizio di escursioni sul territorio con Mountain Bike e E-Bike, curato da Ciclofficina del Sirino, grazie al sostegno del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano che ha messo a disposizione anche bici a pedalata assistita. 

Le attività commerciali si sono adeguate per accogliere il numero maggiore di turisti e sono aumentati i posti letto con la nascita di bed and breakfast. 

«E’ un bel risultato – ha dichiarato il sindaco di Nemoli Domenico Carlomagno – che sono certo anticipa un processo di sviluppo di notevoli proporzioni che innescherà la conclusione dei lavori della ciclovia e il debutto del nuovo format nel 2020 che coinvolgerà anche il centro del paese».

«Suoni e luci dall’acqua», scritto e diretto da Gianpiero Francese, della durata di 25 minuti e con ingresso gratuito, sarà replicato ancora venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 agosto. Mentre gli spettacoli di venerdì 31 agosto sono stati annullati e la chiusura è stata posticipata a sabato 1 settembre. 

Boom di presenze a Nemoli per «Suoni e luci dall’acqua» 

Boom di presenze a Nemoli per «Suoni e luci dall’acqua» 

Nel fine settimana in scena 9 repliche per 4000 spettatori 

Un fine settimana da record per Suoni e luci dall’acqua, il nuovo spettacolo che va  in scena tutti i venerdì, sabato e domenica di agosto al lago Sirino di Nemoli. 

Alle rappresentazioni di domenica sera hanno partecipato circa 1500 spettatori rendendo necessaria una replica in più rispetto alle due previste, andate entrambe sold-out. Mentre in tutto il fine settimana, nel corso delle 9 repliche eseguite, è stata registrata la presenza di circa 4000 spettatori. 

«E’ un risultato eccezionale ottenuto grazie alla formula vincente di realizzare un evento gratuito di mezz’ora che permette di godere dello spettacolo e delle bellezze del nostro territorio  — ha dichiarato il sindaco Domenico Carlomagno – Tutto questo è stato possibile grazie alla forte sinergia messa in campo da tutti i soggetti impegnati nella realizzazione dell’evento, dai cittadini che si sono dimostrati sempre disponibili alle novità portate dallo spettacolo e dalle attività che si sono attrezzate per accogliere e intrattenere spettatori e turisti».

Soddisfazione è stata espressa dal regista Gianpiero Francese. «Quando uno spettacolo aiuta a far conoscere il territorio e aiuta l’economia – ha evidenziato Francese – vuol dire che ha centrato un obiettivo importante».

Suoni e luci dall’acqua, offre al pubblico una forma narrativa sperimentale con giochi d’acqua, teatro e musica. L’impianto scenico di 5000 metri quadrati, ogni sera si anima di giochi d’acqua con geyser che superano i 30 metri di altezza, uno schermo di proiezione ad acqua e fontane danzanti di vario tipo. Le attrici accompagnano il pubblico alla scoperta di un territorio ricco di storia e di giacimenti culturali. Le apparizioni della Signora del Lago con i disegni di luce e le musiche regalano momenti unici e magici. 

Lo spettacolo, con ingresso gratuito e della durata di 25 minuti, è in programma fino al 31 agosto tutti i fine settimana, con 3 repliche il venerdì e il sabato e 2 la domenica a partire dalle ore 21:00, al lago Sirino di Nemoli.

Debutto positivo per «Suoni e luci dall’Acqua»

Debutto positivo per «Suoni e luci dall’Acqua»

In scena sul lago Sirino tutti i venerdì, sabato e domenica fino al 31 agosto

Esordio positivo per Suoni e luci dall’acqua. Il nuovo spettacolo andato in scena venerdì, sabato e domenica scorsi sulle acque del lago Sirino a Nemoli ha fatto registrare la partecipazione di un pubblico numeroso, proveniente anche dalle regioni vicine, che ha commentato l’evento con feed back positivi.

«Abbiamo iniziato la stagione nel modo migliore con oltre 1.500 spettatori nel primo fine settimana e le strutture al completo – ha commentato il sindaco di Nemoli Domenico Carlomagno – Un’ulteriore conferma per il nostro obiettivo principale che è quello di innescare processi virtuosi di sviluppo economico sul territorio attraverso il richiamo di turisti, di visitatori».

Lo spettacolo, tratto dal fantasy musicale La Signora del Lago, rappresentato sul lago Sirino nel 2016 e nel 2017, è il frutto di un’operazione originale che, come spiega il regista Gianpiero Francese, da un lato offre gratuitamente agli spettatori una rappresentazione di mezz’ora e dall’altro prepara la strada al debutto del nuovo format che avverrà nel 2020. 

«Accogliamo gli spettatori con uno spettacolo di luci e suoni che aldilà dello stupore che può creare per l’installazione delle fontane, racconta un territorio ricco di giacimenti culturali – evidenzia Francese – E’ un’installazione narrativa, una forma sperimentale che è una sintesi delle cose migliori che abbiamo fatto con la Signora del Lago».

L’impianto scenico di 5000 metri quadrati nello splendido scenario del lago Sirino, 

con giochi d’acqua resi unici da 4 geyser che superano i 30 metri di altezza, da uno schermo di proiezione ad acqua e da 15 fontane danzanti di vario tipo, per l’edizione 2018 è stato arricchito con ulteriori giochi d’acqua, nuovi effetti e un nuovo disegno di luci. Tutto accompagna una «piccola storia nuova» che prende spunto dalla sceneggiatura degli scorsi anni con protagonista Rosa Spera nella parte della madre, Caterina e Chiara Petruzzi, che si alternano, nel ruolo della figlia e Margherita Maffettone, ballerina, nel ruolo della Signora del Lago. Novità anche per la parte musicale con l’inserimento di brani inediti firmati da Rocco Petruzzi. 

«Suoni e luci dall’Acqua», con ingresso gratuito,  andrà in scena fino al 31 agosto al lago Sirino, tutti i fine settimana, con 3 repliche il venerdì e il sabato e 2 la domenica a partire dalle ore 21:00.

Il 3 agosto debutta «Suoni e luci dall’Acqua»

Il 3 agosto debutta «Suoni e luci dall’Acqua»

Uno spettacolo nuovo e gratuito tratto da «La Signora del Lago»

Venerdì 3 agosto, debutta sulle acque del lago Sirino a Nemoli, «Suoni e luci dall’acqua», un nuovo spettacolo con giochi d’acqua, musica e teatro, tratto da «La Signora del Lago», il fantasy musicale che ha caratterizzato le estati nemolesi del 2016 e del 2017.

L’evento sarà gratuito e andrà in scena tutti i fine settimana di agosto con tre repliche il venerdì e il sabato, e 2 repliche la domenica, a partire dalle ore 21:00 fino al 31 agosto. La nuova installazione sarà caratterizzata da giochi di luci e d’acqua, proiezioni su schermi d’acqua e da una storia narrativa. Avrà una durata di 25 minuti circa e sarà il trampolino di lancio per il nuovo format che debutterà nel 2020.

«Siamo pronti per il debutto di «Suoni e Luci sull’acqua» che vedrà al lago Sirino un nuovo ed entusiasmante spettacolo con ingresso gratuito – ha dichiarato il sindaco di Nemoli, Domenico Carlomagno nella conferenza stampa che si è tenuta giovedì 2 agosto al lago Sirino – In due anni abbiamo superato i 22mila spettatori e abbiamo registrato sul nostro territorio circa 50mila presenze, per un volume di affari di 2 milioni di euro. Con l’iniziativa di quest’anno sono sicuro che replicheremo il successo e i consensi degli anni scorsi e porteremo un movimento enorme di persone e spettatori riuscendo a dare un‘impronta positiva all’economia del territorio».

La nuova installazione, così come La Signora del Lago, porta la firma del regista Gianpiero Francese ed ha fra gli obiettivi la valorizzazione del territorio. 

«Siamo felici di portare uno spettacolo in scena per il terzo anno consecutivo nella splendida cornice del lago Sirino – ha dichiarato Francese – Suoni e luci dall’acqua è una combinazione di emozioni e di effetti speciali tratti da La Signora del Lago e arricchita da nuove fontane, nuovi effetti multimediali e inserti musicali inediti di Rocco Petruzzi».

Per il direttore generale dell’Apt Basilicata Mariano Schiavone, l’iniziativa di Nemoli rientra nelle forme di turismo culturale ed esperenziale che incrementano le motivazioni che spingono al viaggio. «Spettacoli, eventi culturali e al contempo ricreativi – ha dichiarato Schiavone –  favoriscono le relazioni tra le aree costiere e le aree più interne della Basilicata secondo un percorso ideale e reale che, passando per Nemoli, collega l’offerta balneare marateota allo straordinario patrimonio naturalistico dei comuni lucani dell’hinterland».